Home » Zambrone e Altro » Storia di Zambrone

Storia di Zambrone

Storia di Zambrone - Zambrone

 Cenni storici su Zambrone.

Storia di Zambrone e del suo popolo.

Questo piccolo centro nato dalla diaspora di antiche popolazioni per fuggire alle incursioni Saracene,è stato costruito nell'entroterra a circa 2 km dal mare come del resto quasi tutti i paesi sulla costa Calabra hanno due centi abitati, uno al mare e un'altro nell'entroterra. Le origini di questo paese risalgono al 1310 quando il popolo degli "Aramonesi" scacciati dalle pianure del Monte Poro per dispute fra tribu, si rifugiarono sulla costa in località "fiumara Potame", da qui il primo villaggio chiamato San Giovannello dal nome della località.Successivamente per le continue incursioni dei pirati Saraceni si spostarono nell'entroterra sull'attuale sito denominato Zambrone.Del primo sito Sangiovannello sono rimaste alcune tracce,sulla costa e nei pressi della fiumara Potame.

 

Origini del nome:

Sulle origini del nome Zambrone sono molte le ipotesi tra cui dall’arabo “sabbara”, ‘aloe’, dal calabrese “zambaru, zammaru”, ‘villano, zotico’, o dal prelatino “sambra”, ‘cavità’.Qestultima sembra la più credibile perchè esiste una cavità o tunnel che da punta Zambrone (Capo Cozzo) porta nell'entroterra in località spana.

 

 

                                                            Zambrone nel Paleolitico

Il territorio di Zambrone è stato certamente teatro di insediamenti umani sin dal paleolitico inferiore,cosi come dimostrano gli ultimi ritrovamenti archeologici, presso il sito di Zambrone scalo,dove sono stati portati alla luce numerosi reperti di manufatti " CHopper ", si tratta di un primitivo utensile ottenuto mediante scheggiatura della pietra per ottenere un lato tagliente.Questi reperti risalenti a circa 800.000 anni fa sono stasti oggetto di pubblicazioni scentifiche da parte di Paolo Gambassini e Annamaria Ronchitelli archeologi dell'università di Siena.Sempre a Zambrone sono stati rinvenuti  altri reperti,presso le località di MadamaPriscopio,alture di originine rocciosa.Non bisogna dimenticare che l'altopiano del Poro è uno dei siti più ricchi d'Italia per ritovaventi risalenti alla preistoria, in particolare la zona di Torre Galli, dove nel 1923 l'archeologo Paolo Orsi porto alla luce oltre 330 sepolture appartenenti ad una civiltà indigena dell'eta del ferro IX sec. a.C.










Fig. Reperto " Chopper " di Zambrone Scalo



L'uomo erectus a Zambrone nel  Paleolitico inferiore:

L'homo erectus si sviluppò in Africa circa un milione e mezzo di anni fa, a differenza dei suoi predecessori non visse stabilmente nei luoghi natii, ma si spinse in esplorazione spostandosi in Asia e in Europa.
L'Homo erectus viene così chiamato perchè finalmente la struttura del corpo ha assunto una forma eretta, avvicinandosi decisamente all'aspetto fisico degli uomini attuali. L'homo erectus viveva in grotte o capanne, sapeva costruire strumenti per la caccia e per la vita quotidiana. 
Circa 800 mila anni fa scoprì il fuoco, che usava per cuocere il cibo, difendersi, riscaldarsi e illuminare. Oltre ad essere cacciatore, era anche un inventore.

                                                         ARCHEOLOGIA

 

SITO ARCHEOLOGICO:

Notizia del 05-settembre-2012


Sarebbe davvero importantissimo il sito archeologico scoperto nei pressi della stazione ferroviaria di Zambrone. Vi si lavora già da un paio d'anni, ma adesso è certo: qui ci sono tracce rilevanti risalenti all'epoca Micenea. E si tratta di una scoperta che, per la quantità di reperti ritrovati, offuscherebbe addirittura i siti che si trovano nelle isole Eolie, di fronte alla costa calabra. E' la prima volta che sono state ritrovate delle tracce di presenza micenea in Calabria, presenza che prima era solo supposta. In futuro si cercherà anche di scoprire se ci siano le tracce di un porto, che avrebbe potuto mettere in diretto contatto la costa calabra con le città stato della Grecia Antica. da telecosenza.

 

STATUETTA D'AVORIO:

Zambrone: Foto e Mappa

Zambrone

 Notizia del 24 aprile 2013

Una statuetta d'avorio di figura umana, risalente all'eta' del bronzo, e' stata ritrovata a Punta di Zambrone, localita' della costa vibonese, nel corso degli scavi, avviati da circa due anni, sotto la guida di due ricercatori, uno italiano l'altro austriaco. La notizia e' stata resa nota dalla direttrice del museo cittadino, Maria Teresa Iannelli. Secondo gli esperti, si tratta di ''un oggetto assolutamente unico ed eccezionale''. notizia ANSA.

linK: statuetta Avorio a Zambrone

 

                                               VIDEO: SITO ARCHEOLOGICO

Zambrone

Facebook - Zambrone

Zambrone

Lido Azzurra Zambrone

Zambrone

Archeologia a Zambrone

Zambrone

Hotel,B&B,Residence

Zambrone

Zambrone Album Foto

English-language

English-language - Zambrone

Zambrone

Zambrone e Wikipedia

Zambrone

Zambrone Hotel

Zambrone

. . . . Sito ufficiale . . . .

Zambrone

Zambrone i Giganti

Zambrone

Meteo a Zambrone

Zambrone

Zambrone Foto Album

Zambrone

Zambrone: Foto e Mappa

Zambrone

Foto Album Zambrone